TEAM DELL'INNOVAZIONE


Il Team per l'innovazione digitale

Il Team per l'innovazione digitale, costituito da 3 docenti, ha la funzione di supportare e accompagnare l'innovazione didattica dell'Istituto e l'attività dell'Animatore digitale.

  1. Animatore Digitale: Mauro De Berardis
  2. Docenti del Team: Marina Tosi, Roberto Conte, Riccardo Chiucchi
  3.  

  1. L'animatore digitale e il team dell'innovazione del nostro Istituto intendono attuare, in accordo con il POF triennale, in sinergia con il DS e tutto il personale, un piano di azioni che ha il compito di favorire il processo di digitalizzazione, l'innovazione della didattica e il miglioramento dell'organizzazione scolastica.
  2. Le direttrici di intervento saranno essenzialmente tre: la comunicazione e l'informazione, il coinvolgimento dell'intera comunità scolastica, l'implementazione di soluzioni digitali innovative.
  3. Le attività di progettazione e realizzazione, di miglioramento, documentazione e controllo dei processi e degli asset tecnologici (didattica innovativa, laboratori e spazi di apprendimento, rete, sito web, registro elettronico) sono complesse e strategiche ai fini del buon funzionamento della scuola digitale. Esse coinvolgono il Dirigente Scolastico, l'Animatore digitale, i Docenti del team per l'innovazione e altre figure che a vario titolo si occupano della gestione del sistema informativo dell'Istituto: Settimio Acciaio, Roberto Tullj, Loreto Giovannucci, Giovanni Giancola.

Eventi e azioni per promuovere l'innovazione digitale


Focus, traguardi, obiettivi, attività

Per la richiesta di supporto al team, i docenti possono utilizzare la funzionalità 'Supporto Team Innovazione' (sezione Docenti del sito www.iisteramo.gov.it)

Diffusione azioni del PNSD

Il successo della scuola digitale dipende da tutte le componenti del nostro istituto, dal DS al DSGA, dal personale di segreteria e amministrativo al personale ATA, dagli studenti e le loro famiglie ai docenti. La diffusione delle azioni del PNSD è indispensabile per favorire la condivisione dei traguardi e degli obiettivi della scuola digitale e perchè questa abbia una ricaduta positiva sulla formazione dei nostri studenti.

Il maggior carico di impegni e di lavoro per l'attuazione del piano riguarda gli insegnanti che sono chiamati a formarsi e ad accentuare la ricerca progettuale, a mettersi in discussione e a modificare il proprio modo di lavorare. E' dunque fondamentale la partecipazione attiva di tutti i docenti, sia quelli, tanti nel nostro Istituto!, con competenze informatiche elevate e che hanno maturato esperienze significative nel campo delle tecnologie digitali, sia quelli che si avvicinano timidamente all'innovazione digitale. In tal senso la collaborazione e la condivisione tra i docenti avranno un ruolo fondamentale per raggiungere i traguardi della scuola digitale e promuovere l'utilizzo delle tecnologie nella didattica, che non sono per sé la soluzione di tutti i problemi ma sicuramente costituiscono, per gli insegnanti e gli studenti, un'opportunità straordinaria.

MIUR La buona scuola digitale

Le azioni implementate nel nostro Istituto

  •  
  • Cablaggio LAN/WLAN. In fase di conclusione e messa a punto
  • Completamento impianto WiFi dell'Istituto, Server ZeroShell, navigazione protetta con OpenDns
  •  
  • Ambienti digitali.   In fase di realizzazione
  • Tecnologie aumentate
  • Stampa 3D
  • Dispositivi per l'inclusione
  •  
  • Snodi territoriali.   In fase di realizzazione
  • 14 Corsi progettati e approvati:
  • Dirigere l'innovazione per DS
  • Abilitare l'innovazione per DSGA
  • Amministrazione digitale 1 per Amministrativi
  • Amministrazione digitale 1 per Amministrativi
  • Tecnologie per la scuola digitale del 2° ciclo per Personale Tecnico
  • Disegnare e accompagnare l'innovazione digitale per Animatori Digitali
  • Soluzioni per la didattica digitale integrata 1 per Docenti del Team
  • Soluzioni per la didattica digitale integrata 2 per Docenti del Team
  • Strategie per la didattica digitale integrata 1 per Docenti
  • Strategie per la didattica digitale integrata 2 per Docenti
  • Strategie per la didattica digitale integrata 3 per Docenti
  • Strategie per la didattica digitale integrata 4 per Docenti
  • Strategie per la didattica digitale integrata 5 per Docenti
  • Strategie per la didattica digitale integrata 6 per Docenti

Asset tecnologici e strumenti digitali

  •  
  • Gestione e integrazione degli asset tecnologici
  • Ricognizione delle dotazioni informatiche dell'Istituto
  • Miglioramento e integrazione delle dotazioni tecnologiche esistenti
  • Potenziamento e ottimizzazione dell'infrastruttura di rete
  • Eliminazione delle criticità legate all'utilizzo della rete
  • Studio di fattibilità del collegamento in fibra ottica a larghissima banda
  •  
  • Realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento
  • Realizzazione di un'aula 3.0
  • Realizzazione di una biblioteca digitale innovativa (Candidatura ad un finanziamento MIUR)
  •  
  • Messa a punto delle postazioni del docente (Il laboratorio nel PC)
  • Revisione e integrazione della pila software condivisa
  • Collegamento delle postazioni ai laboratori mobili (Stampanti 3D, Arduino, Lego MindStorms)
  •  
  • Utilizzo di piattaforme online
  • Utilizzo della piattaforma e-learning dell'Istituto
  • Utilizzo della piattaforma Office365
  • Utilizzo di ambienti di collaborazione
  •  
  • Implementazione di un sistema distribuito di salvataggio materiali e documenti
  • Realizzazione di un server locale per la repository di documenti e materiali didattici
  • Potenziamento della repository sul sito della Scuol@2.0
  •  
  • Gestione e ottimizzazione degli strumenti digitali
  • Miglioramento del sito web istituzionale e implementazione di servizi online
  • Utilizzo del registro elettronico anche come strumento per la didattica
  • Miglioramento dei servizi per la comunicazione con docenti, studenti e famiglie (mail-list, newsletter)
  •  
  • Gestione ticket di assistenza tecnica e di richiesta supporto
  • Funzionalità di gestione segnalazioni di guasti/inconvenienti alle dotazioni tecnologiche
  • Funzionalità di richiesta di supporto al Team per l'innovazione digitale
  •  
  • Ottimizzazione delle attività di segreteria/amministrazione
  • Potenziamento e ottimizzazione delle dotazioni informatiche
  • Applicazione di buone pratiche gestionali e di comunicazione con docenti/studenti/famiglie
  • Implementazione della Segreteria digitale
  • Attuazione piena della dematerializzazione

Formazione

La formazione riguarda sia il personale scolastico che gli alunni. Le azioni che verranno attuate per sviluppare l'innovazione didattica e promuovere la cultura digitale, integrano quelle previste nell'ambito del PNSD attraverso gli Snodi formativi territoriali. In particolare, la formazione per i docenti avrà l'obiettivo di consolidare e promuovere ulteriormente le soluzioni didattiche innovative già avviate nel nostro Istituto, quali la didattica laboratoriale e per competenze, l'e-learning, l'utilizzo di risorse digitali aperte (OER), la didattica del fare e dell'azione.

Saranno attivati percorsi di formazione rivolti ai docenti e al personale ATA riguardanti:

  • uso delle tecnologie già disponibili nel nostro Istituto
  • uso di alcuni software didattici
  • metodologie e ambienti innovativi per la didattica integrata
  • utilizzo di dispositivi e applicazioni per l'inclusione
  • utilizzo di testi digitali e risorse didattiche online

Saranno inoltre segnalati eventi ed opportunità formative attinenti la scuola digitale.

  •  
  • Calendario delle iniziative di formazione.
  • In fase di definizione

Stampa 3D/Coding

Le stampanti 3D sono strumenti digitali particolarmente indicati nell'insegnamento delle materie scientifiche e tecniche. Consentono di costruire modelli tridimensionali degli oggetti studiati o ideati dagli alunni e di realizzare una didattica che privilegia le dimensioni della scoperta, dell'esplorazione, del gioco e dell'azione.

Le applicazioni della stampa 3D in ambito educativo, sono molteplici e molto interessanti: citiamo ad esempio la realizzazione di modelli molecolari nella chimica, la stampa di figure 3D nella matematica, la trasformazione in oggetti reali di disegni fatti su carta nella disciplina tecnologia e progettazione. Soprattutto in questa materia la stampante 3D risulta utile per completare un percorso virtuoso nel quale attualmente le classi del biennio di tutte le specializzazioni lavorano con Lim e software di modellazione SketchUp e realizzano i modelli utilizzando cartoncino, forbici e colla. Inoltre, affiancando alla stampante 3D i dispositivi analoghi di cui già dispone il nostro Istituto (schede Arduino con le Shield di supporto) il ventaglio di prototipi che si possono realizzare si allarga notevolmente.

Il nostro Istituto, grazie al finanziamenti ottenuti dall'USR Abruzzo e al progetto PON Ambienti digitali, dispone di 6 stampanti tridimensionali ed è in grado, già nell'anno scolastico 2016-2017 appena iniziato, di introdurre la Stampa 3D in numerose classi sia dell'ITT Alessandrini che dell'IP Marino. Presumibilmente nel mese di ottobre 2016, si terrà presso l'ITT Alessandrini un corso di formazione sulla stampa 3D e in particolare sull'uso delle stampanti in dotazione, cui parteciperanno una ventina di docenti. Durata del corso: 4 ore. Calendario: da definire

 

  1. Modello Stampante 3D in dotazione

Nel decreto della 'Buona scuola' si prevede che negli Istituti di ogni ordine e grado venga insegnato il coding. Il termine coding indica la stesura di un programma informatico. Ma perchè i nostri studenti dovrebbero conoscere la programmazione? La risposta ci viene fornita in ambito mondiale dagli esperti della didattica che affermano che il coding aiuta lo sviluppo del pensiero computazionale, ovvero promuove negli studenti lo sviluppo di abilità cognitive e soprattutto fornisce la capacità di problem solving e di elaborazione di processi mentali complessi.

Gli studenti, anche quelli più piccoli della primaria, attraverso il coding imparano a risolvere i problemi attraverso le regole della logica tipiche dell’informatica; ma non utilizzano i linguaggi di programmazione bensì strumenti semplici, creativi e spesso ludici.

Uno degli strumenti più utilizzati è il programma Scratch che nel nostro Istituto viene usato già da qualche anno in via sperimentale. L'idea è, in una prima fase, quella di introdurre l'utilizzo di Scratch in tutte le classi del biennio nell'ambito della disciplina Tecnologie informatiche.

Nella prima parte dell'anno scolastico 2016-2017 sarà avviata la formazione di 20 docenti, di varie discipline. Durata del corso: 12 ore. Calendario: da definire

 

 

  1. Scratch

Condivisione di materiali

Un compito importante dell'Animatore digitale e del Team dell'innovazione è quello di incentivare la cooperazione tra i docenti e di promuovere la condivisione delle esperienze e dei materiali didattici. "Perché se è bello lavorare in classe con progettualità, fantasia e creatività, è fondamentale condividere le buone pratiche con l'intera comunità scolastica". L'obiettivo è quello di "mettere a sistema" la buona pratica di condividere i materiali didatici prodotti, in particolare le lezioni svolte sulla LIM, con i colleghi della propria scuola, utilizzando le strutture di storage disponibili.

Coinvolgimento dell'intera comunità scolastica

Il nostro Istituto si pone i seguenti obiettivi:

  • diventare uno spazio aperto e innovativo che fornisca ai propri studenti le competenze digitali richieste dal mondo del lavoro
  • realizzare azioni che possano incidere sulla cultura del territorio
  • allargarsi alle famiglie e all'intera comunità territoriale diventando "disseminatore e contaminatore" di tecnologia

Azioni previste

  • coinvolgere nelle attività dell'Istituto enti, associazioni ed aziende che possano supportare lo sviluppo della scuola digitale
  • favorire l'interscambio di professionalità ed esperienze con aziende vocate all'innovazione tecnologica
  • documentare e diffondere le attività dell'Istituto svolte nell'ambito della scuola digitale
  • promuovere e/o gestire iniziative di formazione rivolte a tutti i soggetti interessati (nostri studenti, giovani, adulti)
  • organizzare incontri, seminari e convegni che promuovano nel territorio la cultura digitale